Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

LLP
LLP contro la povertà e l'esclusione sociale: cronaca della Conferenza congiunta


La lotta alla povertà e all’esclusione sociale in Europa parte dalla scuola e dalla formazione? Che ruolo gioca il Lifelong Learning Programme nell’affrontare queste questioni, in un periodo segnato dalla crisi economica e da profonde trasformazioni sociali? E’ partita da queste due domande la Conferenza LLP “Il Programma di Apprendimento Permanente: contributo dell’educazione e della formazione professionale all’inclusione sociale”, organizzata dalle Agenzie LLP ISFOL ed ANSAS/INDIRE lo scorso 8 giugno a Napoli.
 

La Conferenza congiunta LLP, realizzata in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha affrontato il tema dell’Anno europeo 2010 offrendo una panoramica su alcune strategie e azioni messe in atto, in Italia e in Europa, per promuovere l'inclusione sociale negli istituti scolastici e di formazione, ma anche nei centri di apprendimento per adulti e l’università nella logica del lifelong learning.

In apertura dei lavori, Marina Rozera, Coordinatrice dell’Agenzia LLP – Leonardo da Vinci, ha sottolineato quanto “la crisi economica che stiamo attraversando punta l’interesse mondiale sui temi dell’esclusione sociale per milioni di persone. Le ricerche confermano la centralità dell’istruzione e della formazione professionale per acquisire le competenze necessarie ad uscire dal vicolo chiuso della povertà e della discriminazione; occorre quindi concentrare gli sforzi europei con politiche concertate e continue in materia educativa, che favoriscano l’accesso al mondo del lavoro”. In questo senso, ha aggiunto Elisabetta Olivi della Rappresentanza della Commissione europea in Italia, “la strategia Istruzione e Formazione 2020 offre un quadro strategico di lungo termine che dà importanza alla cooperazione europea rivolta ai meno qualificati e punta sull’istruzione per combattere le disuguaglianze non solo sociali ed economiche ma anche di genere”. Anche gli altri interventi della mattina hanno evidenziato il ruolo determinante dell’educazione come volano per l’inclusione sociale, “purché anche a livello nazionale – ha affermato Alessandra Tomai, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - ci sia un fronte comune che offra soluzioni operative rapide e modelli di formazione non generici ma personalizzati, anche in contenti lavorativi non formali”.

Il ruolo del Lifelong Learning Programme
Spostando l’attenzione sul contributo dato dal Programma di apprendimento permanente, Claudio Vitali dell’Agenzia Leonardo da Vinci ha posto l’accento sulla nuova immagine di povertà." La questione - ha affermato - riguarda in Europa 80 milioni di europei, su una popolazione totale di 500 milioni, un dato drammatico, reso ancor più grave dalla presenza di 15 milioni di persone non si trovano a scuola, in formazione o lavoro. Una condizione pesante e di forte vulnerabilità che impone uno sforzo per ripensare ai modi in cui l’incontro si trasforma in una occasione per cambiare le cose, che prende vita attraverso la creazione di uno spazio di riflessione in cui diverse voci e diverse esperienze si mischiano e creano momenti in cui confrontarsi. Uno spazio dove l’educazione e la cooperazione europea possono fare tantissimo, purchè siano guidati sul territorio”. A supporto dell'intervento, Vitali ha mostrato un video realizzato nell’ambito del progetto Leonardo da Vinci.

 

Fiora Imberciadori, Coordinatore dell'Agenzia LLP Comenius, Grundtvig, Erasmus e Visite di studio, ha posto l’accento su come le migliaia di partenariati europei LLP realizzati nelle scuole italiane con Comenius e Grundtvig siano un “volano formidabile per combattere le discriminazioni e promuovere la cultura dell’inclusione sociale, che in LLP si declina in progetti dedicati a: educazione nelle prigioni per il reinserimento sociale dei detenuti, pari opportunità, educazione interculturale, nuove opportunità di apprendimento per persone a rischio di marginalizzazione, pedagogia bisogni educativi particolari e scuola della seconda opportunità”.

Le esperienze di successo in LLP
Il pomeriggio è stato dedicato alla presentazione dei migliori progetti Comenius, Grundtvig, Leonardo da Vinci rispetto al tema del Convegno. La sessione è stata aperta dai video realizzati dal Liceo Scientifico G.Benedetti di Venezia con il partenariato multilaterale Comenius “Multiculturalism: the wealth of diversity”.
C’è stato spazio anche per la Direzione Didattica del 1° Circolo di Cicciano che, tramite la Prof.ssa Emialia Romano ha illustrato i molti benefici derivati dal progetto Comenius “ Intercultural education and inclusione of students with socio-economic disadvantages”.
Molto toccante la presentazione di Lia Sacerdote dell’Associazione Bambini Senza Sbarre dedicata al partenariato di apprendimento Grundtvig “LEGAMI (Bonds)”. Il progetto è incentrato sul confronto e lo sviluppo di buone prassi, volte alla sensibilizzazione al tema del supporto alla genitorialità detenuta. Grundtvig ha permesso per l’associazione italiana la condivisione a livello europeo delle attività già da tempo intraprese nel carcere di Bollate e di San Vittore a Milano, nello specifico la creazione dello Spazio Giallo, un’ambiente integrato socio-educativo per i piccoli che si preparano al colloqui con il genitore detenuto.

Scarica la /Eventi/Conferenza inclusione sociale 08062010/Bambinisenzasbarre-presentazione- Grundtvig Napoli.ppt presentazione dell'esperienza Grundtvig "BONDS" (284 KB)

Guarda il video realizzato da Bambini Senza Sbarre con Grundtvig

 

E’ stata affidata alla Fondazione Enaip S. Zabatta di Rimini e al progetto Move Away la descrizione della bella di mobilità Mobilità PLM Leonardo da Vinci, e dedicata mobilità di persone disabili o in situazione di svantaggio per favorirne l’inserimento sociale e lavorativo con percorsi formativi per il potenziamento delle autonomie personali, training linguistici, formazione rispetto alle abilità manuali, percorsi di scoperta ed empowerment personali.
Scarica la /Eventi/Conferenza inclusione sociale 08062010/presentazione napoli_ENAIP RIMINI Leonardo.ppt presentazione dell'esperienza Leonardo da Vinci "Move Away" (250 KB)

Più di mille parole è stato significativo ed emozionante ascoltare l’esperienza diretta ed entusiasta di Stefano Canini, disabile che ad aprile 2010 è partito dal Centro di Terapia occupazionale di Rimini alla volta del Centro Diurno – Pamevezys in Lituania dove è restato per tre settimane. “Nessuno mi aveva mai proposto di andare all’estero – ha raccontato -, prima non avevo mai pensato di poterci andare. Ora so che mi piace e lo rifarei”.

Leggi /Eventi/Conferenza inclusione sociale 08062010/presentazione partecipante Leonardo.ppt l'esperienza di Stefano Canini con Leonardo da Vinci (246 KB)

L'Agenzia LLP sta elaborando assieme ai rappresentanti dei progetti presentati, approfondimenti delle esperienze realizzate, che troveranno spazio nella sezione In azione del sito. Presto disponibili anche i video completi degli interventi del Convegno LLP. Stay tuned!

di Elena Maddalena