Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Comenius
Multiculturalismo: dalla teoria alla pratica con il Comenius del Liceo Benedetti


Nell’era della globalizzazione solo il multiculturalismo può garantire la pacifica convivenza di diverse etnie nel rispetto dell’identità di ciascuna. Su questo tema il Liceo Scientifico G.Benedetti di Venezia ha coordinato un partenariato Comenius cui hanno partecipato sei scuole europee.
 

Finalità e obiettivi del progetto

L’idea di un progetto Comenius sul multiculturalismo è nata dalla riflessione sul ruolo che la scuola deve svolgere nella nostra società, sempre più multietnica, nella quale tuttavia ostinatamente persistono barriere ideologiche e pregiudizi razziali.
La paura del diverso porta al rifiuto pregiudiziale di ciò che non si conosce, all’emarginazione di chi non appare come noi, non si comporta come noi, non pensa come noi; oppure all’omologazione culturale, attraverso l’imposizione agli altri dei propri modelli comportamentali e dei propri valori.
E’ compito dell’istruzione far capire ai giovani, futuri cittadini, che il multiculturalismo è, invece, ricchezza; che solo attraverso l’accettazione e la valorizzazione delle diversità si può raggiungere la pacifica coesistenza fra culture che dialogando fra loro traggono vantaggio l’una dall’altra.

02_copertina_180.jpgGli obiettivi del progetto sono stati i seguenti:
• promuovere negli studenti la conoscenza delle diverse culture con le quali essi interagiscono nella scuola e nel più ampio contesto sociale
• educarli a superare lo stereotipo etnocentrico che considera la propria cultura superiore alle altre
• valorizzare l’importanza del multiculturalismo quale patrimonio irrinunciabile per allargare i propri orizzonti ed arricchire la propria cultura




Il partenariato

Scuola coordinatrice
italy.gifLICEO SCIENTIFICO G.B. BENEDETTI , Venezia, Italia
spain.gif INSTITUTO DE ENSEÑANZA SECUNDARIA SAN SEBASTIAN, Huelva, Spagna
germany.gif OTTO-HAHN-SCHULE, Francoforte, Germania
germany.gif THOMAS-MANN-SCHULE, Lubecca, Germania
cyprus.gif  PHILIPS EUROPEAN SCHOOL, Nicosia, Cipro
greece.gif ΕΝΙΑΙΟ ΛΥΚΕΙΟ ΛΙΜΕΝΑΡΙΩΝ ΘΑΣΟΥ, Thassos, Grecia 

Le attività di progetto 04_Huelva_250.jpg
I gruppi di lavoro di ogni scuola hanno organizzato le attività di progetto in modo differenziato, in relazione al contesto socio-culturale in cui erano inserite. Hanno orientato la propria ricerca alle presenze straniere nel territorio, indagandone il livello d’integrazione con la comunità ospitante, confrontando i propri modelli culturali con i loro. Gli ambiti d’indagine privilegiati sono stati i seguenti: la casa, la famiglia, la scuola, la lingua, il cibo, le relazioni sociali, l’arte, la musica.
Il quadro complessivo delle attività e dei materiali prodotti dal partenariato è consultabile nel sito web del progetto; qui di seguito viene focalizzato il lavoro svolto dal Liceo Benedetti di Venezia.

Multiculturalismo a Venezia

06_Armeni_180.jpgVenezia è un vero mosaico di nazionalità. Nel tessuto lagunare sono presenti comunità straniere che nel corso dei secoli hanno intrecciato la loro storia con quella della Serenissima, integrandosi perfettamente con la gente del luogo senza perdere tuttavia la propria identità: la comunità armena, quella ebraica, quella greco-ortodossa.
Gli studenti hanno approfondito la conoscenza di questi gruppi etnici, documentando la storia del loro insediamento e gli aspetti peculiari della loro cultura attraverso ricerche bibliografiche, visite ai luoghi da essi abitati, contatti con loro esponenti.
Questa è stata la prima delle due direttrici sulle quali è stato impostato il piano di lavoro del liceo.
La seconda è la riflessione sui valori del multiculturalismo, sulla necessità  e sui vantaggi dell’interazione culturale, sugli aspetti drammatici che accompagnano i fenomeni dell’immigrazione, particolarmente di quella clandestina.

La metodologia

I ragazzi si sono impegnati su queste tematiche confrontandosi criticamente con due ambiti centrali dei processi educativi: valori e strategie di comunicazione.
In quest’ ottica si è lavorato per conciliare l’analisi consapevole del fenomeno “integrazione” nelle sue diverse e spesso problematiche configurazioni con la necessità di veicolare, attraverso strumenti multimediali che esigono severe regole di sintesi e strutturazione narrativa, messaggi propositivi e critici, atti a sensibilizzare studenti ed adulti rispetto al tema in parola. 


I risultati raggiunti08_Francoforte_250.jpg

Gli studenti hanno reagito con interesse e con entusiasmo alle sollecitazioni e alle proposte degli insegnanti. Hanno dimostrato sensibilità di fronte alle problematiche connesse con il tema del progetto. Dalle valutazioni intermedie e finali, cui hanno partecipato studenti, insegnanti e capi d’istituto (vedi il sito del progetto alla voce Statistics), emerge che gli obiettivi previsti sono stati in larga parte raggiunti. Particolarmente significativa è la dichiarazione degli studenti di aver acquisito attraverso il progetto una nuova capacità di apprezzare altre culture e di saper adeguarsi ad esse sia nell’ambiente scolastico che  nella vita in generale.


Per approfondire, guarda i prodotti finali realizzati dal partenariato in digitale.


Giovanni_Florian_ok.jpg


Giovanni Florian
Referente del partenariato Comenius
Liceo Scientifico statale G. Benedetti
Venezia


editing EM