Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

Grundtvig
E allora...Buon Compleanno Grundtvig!


L’evento “Buon Compleanno Grundtvig”, organizzato dall’Agenzia LLP lo scorso 8 settembre per celebrare i 10 anni dalla nascita del Programma dedicato all’educazione degli adulti, è stato forse uno dei momenti più partecipati dell’annata LLP 2010; non tanto per i numeri, pur alti, ma soprattutto per la novità dell’evento ( forse il primo interamente dedicato a Grundtvig), l’atmosfera di incontro che si è creata fin dall’arrivo dei partecipanti, l’interesse per conoscere esperienze e persone che colorano il mondo dell’educazione degli adulti con progetti ed azioni dalle mille sfaccettature: una vera festa, attraversata da un filo di emozione condiviso da partecipanti e organizzatori.
 

Circa 90 i partecipanti, arrivati a proprie spese da varie parti d’Italia: Toscana, Umbria, Emilia Romagna, Lazio, ma anche dal Piemonte e dalla Sicilia.

Il luogo
Quale luogo più adatto di una Biblioteca per un evento incentrato sull’apprendimento?
La serata Grundtvig si è svolta alla Biblioteca delle Oblate, una gemma nel cuore di Firenze, situata nell'ex convento delle Oblate, costruzione trecentesca restaurata grazie ad un progetto finanziato dal Comune di Firenze e dalla Regione Toscana per la realizzazione della Nuova Biblioteca della Città; dal 2007 è un centro culturale e multimediale di grande vitalità, luogo di studio ma anche punto di ritrovo  e svago, su modello delle biblioteche francesi.
La sala conferenze al piano terra ha ospitato il compleanno Grundtvig tutto il pomeriggio, trasformandosi in palco per esibizioni teatrali e in sala concerti per il momento musicale conclusivo, fino all’aperitivo, per il quale la festa si è spostata nella splendida terrazza al 2° piano, con vista mozzafiato sulla cupola del Brunelleschi, talmente vicina da poterla quasi accarezzare.

Le persone, le esperienze
Il programma della giornata si è snodato rapidamente. Dopo i saluti  di Fiora Imberciadori, Sara Pagliai ha sottolineato la vitalità ed il successo del programma  in Italia con un rapido colpo d’occhio sui numeri di Grundtvig: dal 2007 ad oggi l’Agenzia ha sostenuto oltre 452 partenariati Grundtvig, distribuendo oltre 8 milioni di euro.
Questi i numeri delle attività approvate nel 2009 comprese le nuove azioni, che suscitano interesse crescente:
169 Partenariati di apprendimento
140 Borse di formazione in servizio
 27  Progetti di Volontariato Senior
 25  Workshop
 29  Visite e scambi
   8  Assistenti

Prima di dare la parola ai protagonisti Grundtvig ed entrare nel vivo dell'evento, un breve giro di presentazioni  di alcune persone dello staff LLP che si occupano di questo programma (Angela Miniati, Daniela Ermini, Ilaria Saturni, Céline Peroni, Paolo Cavicchi) e un video fuori concorso, realizzato dai colleghi Claudio Lacoppola e Lorenzo Guasti dell’ufficio Finanziario, dedicato all'Incontro con Grundtvig.

Dimmi di grundtvig
Uno dei momenti più emozionanti del pomeriggio è stata la premiazione del concorso “Dimmi di Grundtvig”, un’iniziativa estiva dell’Agenzia LLP che ha ricevuto oltre 140 contributi, fra testi, foto e video, disponibili online nella gallery Dimmi di Grundtvig.

banner_concorso.gif
Guarda le foto dell'evento

videovincitore.jpgIl primo a ritirare il premio è stato Alessandro Perri  dell’USR Piemonte con il video vincitoreNei sogni: 10 interpreti per 10 anni Grundtvig, che ci ha regalato un momento di poesia in 10 lingue, legato ad un’esperienza di formazione in servizio.
videogeg.jpgImmancabili sorrisi dalla platea durante la proiezione del video realizzato da Andrea Musi di Enaip FVG che ha ricevuto la prima menzione speciale, Grandparents and Grandchildren, legato all’omonimo partenariato di apprendimento, in cui le manine sicure di bimbi e giovani guidano mani anziane e occhi intimiditi dei nonni sul mouse  e all’esplorazione di internet.

video_spaziogiallo.jpgPer la categoria video è stata necessaria una seconda menzione speciale, assegnata all’associazione Bambinisenzasbarre per il toccante video Spazio Giallo: educare gli agenti ai bambini. Un luogo di Lifelong Learning in carcere, perché i genitori sono dentro.

Il Signor Domenico Catricalà, vincitore nella categoria racconti con il testo “Ciao Paolina” legato ad un’esperienza di volontariato Senior in Polonia, nel villaggio SOS Karlino dove alloggiano bambini orfani, ha dichiarato che, in caso di vittoria, aveva pensato di fare voto e venire a ritirare il premio a piedi (fortunatamente solo pensato vista la distanza da Vercelli...)

locandina_evento.jpgPer la categoria poesie ha ritirato il premio Riccarda Benelli, che con un filo di emozione ha letto la Poesia Grundtvig Anch’io, utilizzata anche per le locandine dedicate all’evento.

Torniamo all’esperienza del carcere con la premiazione della  foto dal Titolo Freedom minds, una bellissima farfalla di vetro, realizzata da alcuni detenuti del carcere di Porto Azzurro nell’ambito del partenariato Share. Manuela Sebeglia e Emanuela Lorenzetti, che hanno ritirato il premio hanno portato un articolo del Tirreno in cui si parlava della giornata Grundtvig, oltre ad omaggiare l’Agenzia di alcuni dei manufatti.

La menzione speciale della categoria foto è andata ad’un’immagine dal titolo simbolico Tessendo relazioni inviata da Giorgia Previdioli, della cooperativa Sociale La cruna, per il partenariato Grundtvig Insertion environnementale.

Il Girotondo dei protagonisti
Alla premiazione ha fatto seguito ancora un giro di voci, immagini, esperienze: brevi flash da progetti sulle tematiche più varie. L’impressione è un po’ quella di essere seduti in treno e vedere dal finestrino paesaggi diversi.
Ha aperto il girotondo Davide Di Pietro dell’Associazione Lunaria sul progetto Still Active (Lifelong Learning Golden Award del Programma Socrates 2000-2006) e sulla  Rete grundtvig SEVEN - Senior European Volunteers Exchange Network" nata nel 2007, dalla quale hanno preso il via i Progetti di Volontariato Senior; dal girotondo_small.jpgpubblico sono poi intervenuti Stefano Cobello  raccontando “quando un’esperienza di assistentato Grundtvig sorprende proprio tutti”, Francesco Giomi dell’Associazione Tempo Reale, Firenze, con un contributo sul workshop Creating sounds in new media, Rita di Matteo dell’Associazione Integrazione e un rappresentante dell’Associazione Scarabeus di Livorno che ha dedicato a tutti una poesia.

Questo viaggio Grundtvig è stato accompagnato dal vivo interesse di una platea partecipe, interessata e pronta ad avviare un confronto con la persona seduta vicino.
Per l’Agenzia è stato l’occasione d’incontrare direttamente non solo i coordinatori dei progetti ma anche i partecipanti.


Il momento artistico
Non poteva mancare, prima di arrivare alla stazione, un momento artistico, vista la forte presenza di teatro, arte musica in molte attività Grundtvig e la loro forte valenza in termini di apprendimento, soprattutto nel settore non formale dell’educazione degli adulti. Sul far della sera siamo arrivati quindi al Teatro Musica in chiave Grundtvig, un momento cui in Agenzia tenevamo particolarmente e che è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione gratuita di alcuni beneficiari che hanno accolto l’invito e alla disponibilità della Biblioteca delle Oblate a trasformare la sala conferenze in palcoscenico…

teatronucleo_small.jpgHa aperto il momento artistico la compagnia Teatro Nucleo di Ferrara, tra gli amici storici di Grundtvig, con un partenariato concluso dal titolo Insideout-teatrodentro, attualmente coordinatori del progetto "Esprit "sul teatro-carcere in Europa. Horacio Czertok e Monceff Aissa hanno messo in scena per il Compleanno Grundtvig frammenti di una performance dal titolo Il mio vicino di casa, un dialogo tra due persone che si sono incontrate in carcere, nell'ambito di un laboratorio teatrale. A “La livella” di Totò sono stati affiancati brani poetici di Ibn Hamis al Sicli, poeta arabo siculo del Mille, recitati con l’accompagnamento musicale di Andrea Amaducci, con un cestino della biblioteca che si è trasformato in tamburo per l’occasione.

accademia_mutamenti_small.jpgLa seconda performance teatrale ci è stata regalata da Sara Donzelli e Giorgio Zorcù  di Accademia Amiata Mutamenti,compagnia che dal 2006 ha incentrato il suo lavoro sul tema della violenza e della persecuzione, riservando un grande spazio alla divulgazione verso gli adolescenti, attraverso conferenze-spettacolo e laboratori. Le metodologie di lavoro usate sono state al centro del Workshop Grundtvig “Oh Happy Days! – Tra amore e violenza: modelli maschili e femminili del XX secolo” e di altri progetti europei in divenire. L’ultima creazione di questo progetto è la conferenza-spettacolo “Stalker”, dedicata ad un esame delle forme contemporanee di violenza e di persecuzione, riadattata in tre frammenti per l’evento Grundtvig

Landini_juniorstrings_small_1.jpgE per finire...
Un violino, due, tre…un violoncello, 2, 3… un’intera orchestra è entrata ordinatamente in sala a fine serata, i Landini Junior Strings, bambini e ragazzi diretti dal M° Janet Zadow, dell'Associazione musicale Francesco Landini di Firenze che hanno dedicato al Compleanno Grundtvig un concerto con brani di A.Vivaldi, S. Rakov  per finire con una Mexican Fantasy che ci ha accompagnati fino all’aperitivo in loggia al 2° piano.

Qualcuno doveva partire; molti sono rimasti per un brindisi e i saluti con vista Duomo e accompagnamento musicale, di nuovo a cura della Scuola di musica F. Landini, stavolta in  versione leggera...e la festa si è conclusa.

Prossima tappa?
Copenhagen, dove il prossimo 24 settembre Grundtvig sarà festeggiato dalla Commissione europea  nella sua città natale.

vale_gruppoest.jpgdi Valentina Riboldi
Agenzia nazionale LLP, Unità Comunicazione





Un GRAZIE speciale
alla Biblioteca delle Oblate e alla Caffetteria per l'ospitalità e la collaborazione nell'organizzazione dell'evento,
a Teatro Nucleo, Accademia Amiata Mutamenti e Associazione musicale Francesco Landini per il momento di teatro e musica
a tutti i partecipanti, le vere candeline sulla torta Grundtvig!