Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Formazione in servizio
CLIL e Topografia: connubio possibile. L'esperienza di un docente di Pescara.


Innovare vuol dire anche insegnare in inglese contenuti vari ad allievi di quinta di un istituto tecnico. Cesare Circeo si è incamminato in questo itinerario e per orientarsi meglio ha frequentato un corso CLIL del programma di formazione Comenius.
 

Circeo3.jpgBrighton & Hove, Palmeira Square, 19 aprile 2011

Leggi anche un articolo più approfondito sull'esperienza: /in_azione/comenius/Cesare Circeo Esperienze CLIL.pdf Primi frutti dal CLIL

Il professor Circeo, che insegna nell'indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio del settore tecnologico, ha tratto vantaggio dal contatto con la realtà implicito nella sua materia, relativa al rilievo di terreni e fabbricati: l'apprendimento basato su attività è parte integrante dell'approccio pedagogico del CLIL; la lingua, che funge da impalcatura per accedere a concetti della disciplina specifica, è analizzata e utilizzata in modo che non si proceda, nel lavoro didattico, per argomenti frammentati e slegati gli uni dagli altri, ma, al contrario, per temi correlati tra loro in senso logico. Nelle unità didattiche svolte dal docente il 28 marzo, il 4 aprile e il 9 aprile 2011 si trovavano sia vocaboli e strutture linguistiche di comprensione immediata, sia frasi che rimandavano a contenuti di livello superiore. Nel percorso del Content and Language Integrated Learning – Apprendimento integrato di contenuto e lingua – sono sollecitate di volta in volta le diverse intelligenze degli allievi: vedere più attentamente uno strumento topografico, già noto nelle sue parti e funzioni, permette di facilitare la memoria delle parole che le designano; lo studente riesce poi a comprendere e quindi a comunicare le fasi della messa in stazione di un teodolite, descritta in un sito Internet, grazie all'ascolto del tecnico in azione nel video selezionato; i necessari movimenti sul terreno durante una esercitazione, infine, diventano sempre più familiari grazie alla loro ripetizione accompagnata dall'esposizione verbale di ciò che si sta facendo durante l'esecuzione delle misure.

Martyn Ford alla lavagna Martyn Ford alla lavagna dimostra bene l'efficacia didattica dei disegniIl docente è stato a sua volta allievo, dal 18 al 29 aprile 2011, nel Regno Unito, avvalendosi della professionalità di Martyn Ford, insegnante dell'English Language Center di Brighton & Hove, il quale, con lezioni multimediali e mediante un incessante dialogo condotto sempre con misura, garbo e grande competenza, ha fatto svolgere ai corsisti vari compiti linguistici correlati a contenuti diversi: il sistema solare, forme di vita terrestri e acquatiche, numeri, opere architettoniche, formazioni rocciose, design industriale. Egli ha infine dato indicazioni per il gravoso impegno finale, consistente nella preparazione di una ipotetica lezione in inglese attinente alla propria disciplina.

Circeo1.jpgIl professor Circeo, reso più sicuro di sé dall'esperienza inglese e riferendosi ad efficaci esemplificazioni date dal docente dell'English Language Center, ha quindi coinvolto, il 9 giugno 2011, i suoi studenti dell'istituto tecnico statale “Tito Acerbo” in una verifica sulle unità didattiche svolte due mesi prima, sia con quesiti su singoli vocaboli da collocare nelle posizioni corrette accanto ad immagini o all'interno di testi, sia con frasi incomplete da aggiungere alle loro parti iniziali. Il necessario adempimento, senza il quale sarebbe rimasta priva di senso la precedente azione didattica, ha avuto un esito la cui soddisfazione è stata equamente ripartita tra insegnante e allievi per il fatto che l'esperienza ha impegnato e divertito tutti mentre le varie parole riacquistavano significato nel loro contesto e talvolta ne richiamavano altre non attinenti alla topografia ma altrettanto stimolanti per conoscenze nuove ed entusiasmanti grazie ai collegamenti che si venivano a stabilire con quanto già noto a diversi alunni in vari ambiti culturali.

L'itinerario del professor Circeo è tutt'altro che concluso. Altre unità didattiche saranno da lui svolte nella classe quinta del prossimo anno scolastico, che sarà anche la protagonista della lezione preparata in Inghilterra, sintesi di un'emblematica esperienza di CLIL, le cui modalità e finalità possono essere così riassunte: apprendere mediante l'attuazione di un compito, poi comunicare correttamente i contenuti di ciò che si è imparato con parole esatte e rispettando la sequenza delle fasi dell'attività realizzata.

Circeo.jpgdi Cesare Circeo, docente topografia,
Istituto Tecnico Statale “Tito Acerbo “ di Pescara