Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Mobilità
Workshop Grundtvig Teatro per Integrazione


Il teatro può essere un mezzo di integrazione sociale? In un workshop Grundtvig il Teatro del Montevaso (PI) ha proposto alcune tecniche per prepararsi ad un incontro con l'altro, come creare spazio dentro sé per permettere l'accoglienza.
 

Il_gruppo_dei_partecipanti_400.jpg"L'arte sta alla vita come il vino all' uva"
V. Mejerch'old


Perchè pensare al teatro e alla finzione scenica per un processo di integrazione autentica e reale?
Questa è la domanada alla base del workshop Grundtvig che Teatro del Montevaso ha organizzato nell'estate 2011 come programma europeo per l’apprendimento permanente sostenuto e finanziato dall’agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia.

La finzione scenica, perchè dichiarata, obbliga a cercare la verità su un altro piano, quello della presenza e della relazione umana. Lo spettatore sa che è tutto finto ma viene catturato dalla magia della situazione, dalla enregia di quel luogo e quel tempo.  Ecco perchè lavorare col teatro può aiutare a scoprire alte qualità di presenza e di ascolto che possono cambiarci nella vita.
Il workshop ha quindi proposto alcune tecniche per prepararsi ad un incontro con l'altro, come creare spazio dentro sé per permettere all'altro da sé di venire, come trovare una creativa e fruttuosa modalità di coabitare un luogo.  A detta di molti dei partecipanti, questa esperienza è stata importante ed ha cambiato qualcosa di sé stessi e della propria esperienza dello stare al mondo e questo è quanto di più alto potevamo porci come obiettivo.

mani.jpgEcco cosa dice Beatrice, una ragazza rumena di 25 anni : “E' stata un' esperienza totemica:  la porta di apertura per capire meglio gli altri e soprattutto me stessa”

Ed ecco le parole di Despina, una ragazza greca di 31 anni, ad un mese dalla fine del laboratorio : “ Un workshop che mi ha mostrato un modo diverso di imparare e di insegnare”

E ancora Cati : “.. le parole non bastano per descrivere il reale significato di questo workshop ... era solo un altro workshop o si trattava di una nuova porta aperta verso il futuro? ... 
Questo workshop non era solo teatro ... si trattava di tutti noi ....  penso che abbiamo creato uno specchio speciale: e un pezzo di esso è tornato con me,  nella mia "casa "..

Un__improvvisazione_di_gruppo_400.jpgIl workshop si è tenuto in campagna, in un luogo bellissimo e magico anch'esso, presso la Tenuta Agroforestale del Montevaso. E' durato 10 giorni. Sono stati giorni di grande intensità e vediamo che il lavoro sta continuando. Hanno partecipato 18 persone,  di cui 4 italiane e 14 provenienti da altri paesi europei: Romania, Bulgaria, Turchia, Francia, Grecia, Spagna. Età dei partecipanti assai variegata fra i 20 e i 60 anni. Le domande  hanno superato il numero discenti previsti e quindi è stato possibile fare una cernita anche per creare un gruppo variegato per provenienza, età e formazione ma di simile volontà di partecipazione e lavoro.

Chi volesse saperne di più sul workshop “Teatro per l’ Integrazione” può consultare il sito dedicato. Per vedere commenti e discussioni sul lavoro si può consultare il blog attivato dai partecipanti all’indirizzo e la pagina dedicata su Facebook.


Francesca_Pompeo.jpgdi Francesca Pompeo
Responsabile del Workshop

editing EM