Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Mobilità
REC-YCLING: obiettivo puntato sull’Europa creativa ed ecosostenibile


“REC-YCLING (Dal rifiuto al design, il cinema racconta)”, un workshop Grundtvig a Manfredonia, un percorso di contaminazioni artistiche e di ecosostenibilità. Diciassette partecipanti da sette paesi tra riciclo creativo, cinema e musica.
 
Behind the cages of perception I see the wonder in everything”: queste le parole che danno il via ad una canzone e ad un’esperienza che ha reso il connubio tra arte e riciclo una straordinaria occasione di incontro e crescita.
Dall’11 al 22 giugno 2012 si è svolto il workshop Grundtvig REC-YCLING Dal rifiuto al design, il cinema racconta, ideato e realizzato dalla Soc. Coop. Pandemia, che gestisce il LUC Laboratorio Urbano Culturale “Peppino Impastato” di Manfredonia.

Il gruppoIl workshop ha visto il coinvolgimento di diciassette cittadini provenienti da Lettonia, Polonia, Repubblica Ceca, Svezia, Spagna, Grecia e Turchia, impegnati nella creazione di oggetti di design a partire da materiali di scarto e nella realizzazione di un cortometraggio incentrato sul tema del riciclo e sull’esperienza del laboratorio.
Sottrarre i beni del post-consumo allo smaltimento, tramutando il concetto di scarto in risorsa ed usare le discipline artistiche, l’artigianato, il cinema e la musica come strumento di trasformazione delle emozioni dominanti nell’immaginario collettivo: questa l’aspirazione che ci ha mossi nell’ideazione del workshop.

Laboratorio di riciclo creativoFuori dal processo produttivo industriale, dalla compressione che la serialità porta necessariamente con sé, la materia  si offre nuda e pronta ad essere interpretata ed indagata in tutta la sua forza espressiva ed in tutte le sue potenzialità. Spogliata dall’uso quotidiano, non può che trasportarci in una nuova dimensione narrativa in cui le forme, i colori, le consistenze e gli odori raccontano cos’era e cos’è, cosa siamo stati e cosa siamo. Da cosa nasce cosa ed ogni oggetto ne nasconde un altro perché ogni oggetto custodisce possibilità comunicative in grado di sovvertire gli astratti significati e gli usi condivisi che gli sono stati attribuiti.

Laboratorio di fotografiaLa scelta del riciclo contro il modello del ricambio, della pratica e veloce tecnica del monouso non è dettata soltanto dalla preoccupante situazione ecologica ed economica. Potrebbe essere una delle risposte più efficaci alla crisi, è l’imperativo categorico per salvare il nostro pianeta e noi stessi, ma soprattutto è una scelta culturale.

Essere sempre meno spettatori, consumatori, burocrati e sporcarsi le mani con le idee, pensare nuovi oggetti, fare esperienza diretta, sensoriale, senza schermi  o mediazioni: queste, solo alcune delle risorse del riciclo creativo.
Laboratorio di riciclo creativoRiciclo creativo per ricostituire la dignità, la peculiarità e la ricchezza della cultura materiale e della manualità, perché un’attività esperienziale, come il nostro workshop, può essere un potente strumento contro l’inaridimento che, a volte, la tecnologia produce.
Come il riciclo, la stessa arte è ricerca continua a partire dalle esperienze del passato, che diventano la materia da plasmare, a cui dare nuova forma.

Laboratorio di riciclo: una batteria si trasforma in libreriaDa questa commistione di linguaggi, tecniche e idee è nato REC-YCLING. Da questa commistione è nato un percorso che, con la guida dei gestori del LUC, dei collaboratori e dei tutor, ha coinvolto diciassette discenti provenienti da sette paesi. Alexandra, Ali, Bengt, Duygu, Elif, Elina, Erol, Filiz, Georgios, Jakub, Justyna, Katerina, Renars, Santa, Sarmite, Veronica e Yasar sono stati i protagonisti del laboratorio.
Molti di loro giunti per la prima volta in Italia, hanno scoperto Manfredonia ed il LUC. Si sono da subito dati da fare per dare vita alle idee più originali e per padroneggiare gli strumenti di lavoro.

Dopo la visita nella locale discarica hanno cominciato a prendere forma una libreria ed una lampada da una batteria, una borsa da un albero di natale, una tavolo da alcuni tubi, un divano da un barile e tanti altri oggetti. Man mano che procedeva il lavoro sui manufatti, parallelamente avanzava quello per la realizzazione del cortometraggio.

Laboratorio videoImpegnati nella sceneggiatura, nelle riprese, nella fotografia, nel montaggio e nel laboratorio di composizione di parole e musica della colonna sonora, con la guida dei tutor, sono riusciti a confezionare una preziosa testimonianza dell’esperienza vissuta.

Protagonisti fino alla fine, in occasione dell’evento conclusivo del workshop, durante il quale il cortometraggio è stato proiettato di fronte ad un vasto pubblico e nell’ambito del quale è stata allestita una mostra degli oggetti di design realizzati, i partecipanti si sono esibiti in un concerto dal vivo sulle note delle canzoni composte durante il laboratorio. Piano, chitarra, basso, batteria, voce e cori sul palco del LUC per raccontare con le parole della poesia una bella storia di contaminazione, di sfida e di ricerca.

Guarda il video del workshop (22')

Scambio e cooperazione hanno fatto rima con creatività e buone pratiche di responsabilità civica. Giovani e meno giovani, diverse nazionalità, diversi percorsi alle spalle e l’unico obiettivo di crescere ed apprendere con la condivisione, la manualità, la musica e le immagini.
Tante forze e tanti strumenti messi in campo per ricreare un pezzo di quell’Europa solidale, aperta, responsabile e creativa che tutti sogniamo come patria.


Mara_Salcuni_small.jpgdi Mara Salcuni,
Pandemia

Contatti
www.lucmanfredonia.it
Facebook : Pagina: LUC Laboratorio Urbano Culturale "Peppino Impastato"
Gruppo Luc Manfredonia Official page



Editing Valentina Riboldi