Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

Visite di Studio
Il seminario dell'Agenzia LLP per partecipanti e organizzatori di Visite di Studio


Il seminario organizzato dall’Agenzia nazionale LLP lo scorso 17 settembre ha riunito i partecipanti selezionati alla scadenza di marzo e prossimi alla partenza e i futuri organizzatori di Visite di Studio in una giornata ricca di esperienze, consigli e spunti di riflessione.
 
Indire, salone Lombardo Radice - seminario Visite di Studio 17 settembre 2012Una giornata che ha permesso il confronto  e lo scambio di esperienze e risultati, mettendo in evidenza il valore di quest’azione del Programma trasversale in termini di arricchimento personale e professionale ma, soprattutto, dalla prospettiva dell’impatto sugli istituti di provenienza  e sul territorio locale in termini di apertura all’Europa e progettualità.

Proprio il possibile effetto moltiplicatore di una Visita di studio  e l’importanza di una buona disseminazione hanno rappresentato il focus della giornata che si è aperta, dopo i saluti di Sara Pagliai, Coordinatrice dell’Agenzia LLP, con la presentazione di due esperienze di docenti  che hanno vissuto la Visita di Studio come punto di partenza per la realizzazione di azioni concrete a lungo termine nei rispettivi istituti di appartenenza; a seguire l’esperienza Visita di Studio organizzata a partire da una Rete Comenius.

Le esperienze presentate

Paola Ferrera
“Successive bilingual modules in general and vocational schools”
Erfurt - THÜRINGEN, Marzo 2012

Paola Ferrera è docente di Tedesco distaccata presso l’USR Piemonte ufficio per la Formazione, l'Aggiornamento e i Progetti internazionali, Referente regionale CLIL e da settembre di nuovo in servizio presso l’IIS Majorana di Moncalieri di Torino.
La scelta della visita in Germania era motivata dal forte interesse personale e professionale e dall’intento di ampliare la rete di contatti dell’USR Piemonte con paesi di lingua tedesca: la Turingia è infatti una regione della Germania molto all’avanguardia nell’introduzione di moduli bilingue  e l’Istituto organizzatore, Thillm Istituto per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti, il curricolo  e le nuove   tecnologie, molto simile all’USR.

Sigla del Protocollo d'intesaOltre a comprendere e osservare in loco come funziona il CLIL nei licei e nelle scuole professionali del Land tedesco, l’obiettivo della Professoressa Ferrera, pienamente realizzato pochi mesi dopo la visita, era arrivare a stipulare un Protocollo di intesa tra Piemonte e Turingia sul tema della formazione docenti DNL secondo la metodologia CLIL. 
Grazie al grande lavoro personale di preparazione prima della Visita e di disseminazione al rientro, che ha messo in rete Dirigenti e docenti di tutti i licei linguistici piemontesi, il Goethe Institut  e l’Università di Torino, il Protocollo è stato siglato il 18 giugno scorso (il testo del protocollo d’intesa è disponibile online in inglese, italiano e tedesco). Sarà quindi attivato in questo anno scolastico un modulo di sperimentazione che prevede l’arrivo nei licei piemontesi di un Deutschwagen, un pullman di docenti tedeschi che verranno ad insegnare la metodologia CLIL e ad apprendere l’inclusione scolastica, visto che in Germania sono circa 8 milioni i disabili che dovranno essere inseriti nelle scuole.
La notizia del Protocollo d'intesa sul sito di Thillim
Contatti: paola.ferrera@istruzione.it
/2012_InEvidenza/Visite_studio17092012/Paola_Ferrera_17092012.pdf Guarda la presentazione  737 KB 


Claudia Vitale
“Learning by doing. The Road to Achievement” -
Tolosa, Francia, febbraio 2012


Claudia Vitale è docente d’inglese con funzione strumentale per i progetti europei e la Mobilità degli alunni Comenius presso il Liceo “Giotto Ulivi” di Borgo San Lorenzo, Firenze, o meglio, lo è stata per 3 anni consecutivi e ora rientra tra i precari in attesa di convocazione, aspetto che pesa non poco sulla possibilità dare seguito all’esperienza europea vissuta da poco con la Visita di Studio. La ProfessoressaVitale ha aperto il suo intervento proprio sottolineando il grande significato del poter portare avanti l’esperienza.

La tematica della Visita di studio, learning by doing e alternanza scuola lavoro, è state scelta con in mente una domanda:  che cosa può servire al mio istituto? Anche la destinazione, Salignac, un piccolo centro in area rurale lontano da grandi centri abitati, per molti aspetti affine al Mugello.
Visita di Studio : Claudia Vitale  con il gruppo di colleghi europeiLa Visita era infatti organizzata dalla Maison familiale rurale du Périgord noir , Salignac, una scuola particolare incentrata sull’inclusione di studenti rifiutati dal percorso di apprendimento canonico che ha tra i suoi punti di forza l'alternanza scuola-lavoro.
Claudia Vitale ha dato un quadro molto esaustivo di cosa significa partecipare a una Visita di Studio in termini di preparazione, di modalità di lavoro durante la visita, e dell'arricchimento che arriva dal confronto diretto con colleghi di varia provenienza geografica e professionale (era l’unica docente) e dall'ascolto di esperienze degli studenti.
Nonostante la condizione di precariato, molti sono i progetti avviati  al rientro, all'interno dell'Istituto di appartenenza e non solo: oltre a promuovere la partecipazione del liceo G.Ulivi al Programma Leonardo Da Vinci , c'è il progetto di sviluppare una rete di contatti  tra la MFR di Salignac e la scuola di Barbiana di Don Milani per pensare magari ad un futuro partenariato.
“La speranza è quella di di tornare ad essere funzione strumentale a scuola.(...)
Solo coraggiosamente facendo si impara!
"

Guarda l’intervento per intero in video su LLP in azione
/2012_InEvidenza/Visite_studio17092012/Claudia_Vitale_17092012.pdf Scarica la presentazione 1.26 MB
Contatti: claudia_vitale@yahoo.it


Daniela Trambusti
Regione Toscana –  organizzatore della visita Wide minds – Human face of digital learning”
Firenze, maggio 2012

Un momento della Visita di Studio alle scuoleDaniela Trambusti, funzionario della Regione Toscana per i Sistemi Informativi e Tecnologie, ha presentato la Visita organizzata a Firenze lo scorso maggio, tra i risultati della Rete Wide Minds, di cui la Regione Toscana è coordinatrice, dando utili spunti di riflessione ai futuri organizzatori sulla fase preparatoria della visita, la gestione del tempo di lavoro e del tempo libero, le visite culturali e sul territorio, il tempo da dedicare alla stesura del rapporto finale, lavoro da svolgere quotidianamente.
Leggi l'articolo sulla Visita di Studio pubblicato alla sezione IN AZIONE
Contatti: daniela.trambusti@regione.toscana.it


Seminario Visite di StudioSpazio alla discussione e alle domande
Le tre esperienze presentate hanno contribuito a creare un clima di apertura  e di interesse suscitando domande da parte dei partecipanti prossimi alla partenza e dei futuri organizzatori, che hanno potuto ricevere consigli diretti da organizzatori esperti presenti all'incontro.

visitestudio3.jpgSegnaliamo alcuni suggerimenti per gli organizzatori sul sito del CEDEFOP:
Silvia Rettori ha concluso la mattinata invitando i beneficiari di Visite di Studio a godersi la visita da partecipanti pensando che spesso chi partecipa vorrà presto organizzare a sua volta!

Silvia Rettori e Lorenzo Guasti, Agenzia nazionale LLP,Visite di StudioLa seconda parte della giornata è stata dedicata all’approfondimento dell’iter gestionale e finanziario di una Visita di Studio: Silvia Rettori e Lorenzo Guasti ,dell’Agenzia LLP hanno illustrato le Visite di Studio passo per passo soffermandosi sugli aspetti principali e lasciando di nuovo spazio alle domande specifiche di tutti gli intervenuti..

/2012_InEvidenza/Visite_studio17092012/AgenziaLLP_RettoriGuasti_17092012.pdf _Visite di studio Seminario17092012 418.53 KB
Contatti: visitestudio@indire.it

di Valentina Riboldi,
Agenzia nazionale LLP - Unità comunicazione