Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Partenariati di apprendimento
5 parole, 5 Paesi, 5 meeting, 1 progetto sul tema della genitorialità


New perspectives on parents education è il titoto del partenariato di apprendimento Grundtvig sviluppato tra Spagna, Italia, Francia, Turchia e Bulgaria dedicato alla formazione dei genitori e presentato dalla rappresentante del partner italiano, Cooperativa Sociale l'Arcobaleno Servizi di Reggio Emilia.
 

logo.jpgPartenariato. Una parola che porta alla mente l’idea di passione, conoscenza, scambio, incontro, unione.
E proprio questo è stato.
Due anni per appassionarsi, conoscersi, scambiarsi, incontrarsi, unirsi.

I_meeting_Spagna300.jpgIl progetto nasce dalla passione di un gruppo di professionisti dall’Est all’Ovest d’Europa (nella foto il primo incontro in Spagna) su un tema delicato e in continua evoluzione, che necessita di essere seguito da vicino, accompagnato passo a passo in un mondo che sta cambiando insieme a noi: la genitorialità.
Le partecipanti della Cooperativa Sociale L’Arcobaleno Servizi, Patrizia Fantuzzi, Annamaria Agosti, Graziana Porro e Lisa Vescogni, non si sono potute tirare indietro davanti all’allettante proposta di diventare partner di questo progetto.



II_meeting_Bulgaria300.jpgLa conoscenza dei compagni di avventura (nella foto durante i lavori di gruppo del secondo meeting in Bulgaria) è stato l’elemento di forza del progetto: il feeling creatosi tra i partners, è stato fondamentale per camminare insieme in questi due anni. Nuovi orizzonti, culture, punti di vista, stili di vita, usi e costumi; scoprire sé stessi e gli altri ogni giorno con occhi diversi: un piccolo-grande insegnamento di questa esperienza.
Conoscenza interiore e “dell’altro”, quindi, ma anche come riflessione professionale: meditare la situazione odierna dei genitori, le loro fragilità davanti alle sfide di ogni giorno, accompagnati da un’estrema determinazione che può portarli a raggiungere gli obiettivi più complessi.

Come sostenere il genitore nel suo difficile percorso? Quali strategie occorrono per non farlo sentire giudicato dall’esperto? È possibile pensare a un “mutuo aiuto”, un’educazione tra pari, per far sì che si possano condividere esperienze? E ancora: esistono strumenti concretamente utili per sostenere la genitorialità?

III_meeting_francia350.jpgNon avremmo mai ottenuto risposte a queste ed altre numerose domande, senza imparare l’uno dall’altro (nella foto il gruppo durante il meeting in Francia), mediante un costante scambio di informazioni , idee, suggerimenti, anche a distanza grazie ad una piattaforma di scambio dati.

L’incontro di cinque Paesi in un progetto dal titolo New perspectives on parents education: Spagna, Italia, Francia, Turchia (nella foto durante un incontro) e Bulgaria per realizzare un Manuale di buone prassi per la formazione dei genitori. Ricercare, modalità di lavoro innovative perchè seguire le classiche strade di formazione, non aiuta i genitori in una società che cambia quotidianamente, servono nuove vie che hanno come parole chiave: la “peer-education”; l’educazione non-formale; il ruolo attivo dei genitori stessi; il web come strumento di incontro. Da qui la nascita di nuove azioni: la creazione di uno “Spazio Genitori” all’ingresso della nostra sede, “Guide-Genitori”, “Parents’ Tea Groups”: incontri davanti a una tazza di tè.

IV_meeting_turchia350.jpgIncontrare, infine, i genitori dei “nostri” ragazzi, tramite il web ed uno spazio a loro dedicato: http://www.arcobaleno.re.it/1new-perspectives-on-parents-education.aspx
Grazie alla condivisione di nuovi progetti nati da questa esperienza sono nate nuove ulteriori strade per il supporto genitoriale, basate su un assunto: aprire nuove prospettive per l’adulto, significa creare nuove strade per i figli che cresceranno.

Impossibile non parlare di unione, quando si parla di Partenariato.
Quell’unione che dà la forza di iniziare a creare qualcosa insieme, di crederci, di essere convinti di un grande risultato, di andare avanti nonostante le difficoltà. Quella sensazione che fa sorridere, e soddisfa, pensando che l’avventura potrebbe ripetersi nuovamente in un futuro non troppo lontano.

autore200.jpg

di Lisa Vescogni
Responsabile del partenariato Grundtvig
nella Coop. Sociale L’Arcobaleno Servizi di Reggio Emilia

editing EM