Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

Erasmus
L’Agenzia LLP Erasmus a “Mani&Ingegno – Migliori si diventa!


Anche quest’anno l’Agenzia LLP Erasmus non poteva mancare all’appuntamento dedicato all’orientamento dei giovani al Job&Orienta 2012
 
Si è svolta a Verona dal 22 al 24 novembre la XXII edizione del Job&Orienta, (http://fair.veronafiere.it/joborienta/) la consueta divulgazione di informazionJob11_0381.jpgi per docenti e operatori del settore, studenti e giovani alla ricerca di un primo impiego, familiari,  che dal 1991 ha felicemente sposato nell’ambito della Fiera di Verona il connubio tra scuola, formazione e mondo del lavoro, attraverso l’allestimento di stand fortemente specializzati nei tre settori sopra elencati.
Il tema scelto per questo 2012 è stato "Mani&Ingegno – Migliori si diventa!", alla riscoperta degli antichi mestieri, coniugando la presenza di personale fortemente versato nel tema a dibattiti, workshop e a prove pratiche sul campo.

Come di consueto, le performance e attività previste sono state garantite dalle numerose prenotazioni ricevute dal pool organizzativo di Job&Orienta, che hanno registrato il “tutto esaurito” negli workshop dedicati all’Erasmus presso lo stand di Spazio Europa.

Gli workshop si sono svolti nelle due mattinate del 22 e del 23 novembre in due sessioni, una mattutina e l’altra pomeridiana, per dare modo a studenti, docenti e familiari iscritti di poter poi accorrere al punto informativo per eventuali chiarimenti o quesiti più specifici al riguardo.
Gli interventi dell’Agenzia Nazionale hanno tracciato un excursus sul placement Erasmus e sui vantaggi ad esso correlati nonché sulla possibilità di una preparazione linguistica “ad hoc”, i corsi EILC, per gli studenti Erasmus diretti in uno dei 26 Paesi la cui lingua è tra le meno insegnate e meno parlate ( http://www.programmallp.it/index.php?id_cnt=275).

La crescente preoccupazione scatenata dai media intorno alla questione di un eventuale ammanco di fondi per finanziare in futuro il programma, ha lasciato presto il passo all’entusiasmo dei due testimonials, Valeria (studentessa di Giurisprudenza dell’Università di Trento), di ritorno dall’Erasmus per studio e di Daniele (dottorando in Ingegneria, proveniente dalla stessa università), reduce da una doppia mobilità, per studio e per placement, sperimentate a pochi mesi di distanza l’una dall’altra.
I due giovani hanno alternato, nei loro resoconti, aspetti umani ad aspetti formativi dell’Erasmus, trasformando in un motto  il loro “once Erasmus for ever Erasmus”, a dimostrazione dell’alto valore del programma settoriale nella formazione non solo accademica ma anche e soprattutto umana dei giovani viaggiatori.
A tal proposito, in una escalation tesa a dimostrare come il programma Erasmus sia il diretto responsabile di carriere lavorative di tutto rispetto, il video sul prof. Oliviero, ambasciatore Erasmus in occasione del 25° anniversario del programma, ha coronato la chiusura dei lavori (http://ec.europa.eu/education/lifelong-learningprogramme/erasmus_en.htm) attraverso la rievocazione del suo ritorno all’Università di Alicante dove tra i testi che da giovane Erasmus consultava ora ci sono libri che recano il suo nome.

Il question time si è trasformato in un dibattito tra giovani i cui interlocutori principali sono stati i ragazzi, gli ex Erasmus e gli Erasmus futuri, mentre il personale dell’Agenzia ha vigilato sull’esattezza dello scambio di informazioni, riservandosi la sorpresa di scoprire un profondo spirito critico nelle nuove leve e una competenza nutrita sul campo dell’esperienza concreta da parte degli attori delle due buone pratiche realizzate.

Grande entusiasmo, dunque, ha accompagnato le giornate dedicate all’orientamento, a riprova che i nostri giovani, pur nella consapevolezza delle  difficoltà a cui la realtà lavorativa li costringerà a misurarsi, hanno ancora tanta voglia di fare, certi che questo duro momento come ogni fenomeno umano abbia avuto un inizio e, di conseguenza, dovrà avere anche una fine.





a cura di Michela Bucci