Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Partenariati
Acteur de mon Avenir: Come creare “kit di sopravvivenza” in un contesto di plurilinguismo


ADMA, palestra di attività che ha posto al centro i ragazzi e che ha saputo coniugare nei suoi obiettivi mondi paralleli: piattaforma Moodle e nuove tecnologie, identità nazionale e cittadinanza europea, madrelingua e plurilinguismo, scuola e mondo esterno.
 

Viaggio_in_Romania.jpgADMA (Acteur De Mon Avenir), come sigla che sottintende un’infinità di emozioni realmente vissute dalla comunità scolastica dell’I.I.S. “Augusto Capriotti” di San Benedetto del Tronto; ADMA, come un cuore, il logo, che contiene in sé le bandiere di sei Stati europei - Polonia, Romania, Spagna, Germania, Francia, Italia - culturalmente diversi ma capaci di abbattere pregiudizi e che ha rappresentato l’anima di questo progetto Comenius; ADMA, come palestra di attività che ha posto al centro i ragazzi, attori di esperienze indimenticabili perché ha saputo coniugare nei suoi obiettivi mondi paralleli, quali piattaforma Moodle e nuove tecnologie, identità nazionale e cittadinanza europea, madrelingua e plurilinguismo, scuola e mondo esterno; ADMA, come occasione di crescita per tutte le forze scolastiche, familiari e sociali coinvolte.

Il tutto è partito da una visita preparatoria, realizzata nel 2009 nel nostro Istituto con docenti francesi e tedeschi per poter programmare assegnazione dei ruoli, scansione dei lavori, risultati da conseguire. Obiettivo comune a tutti i partners, in fase operativa, è stato quello di migliorare le competenze linguistiche degli alunni, ben sapendo che saper padroneggiare una o più lingue apre sempre nuovi orizzonti. A riguardo la nostra originalità è stata quella di farlo utilizzando strumenti vicini ai ragazzi: mini sketch, video di auto-presentazione, canzoni, attività ludiche e sportive (canoa, yoga e hip hop).

progetto_Comenius_ITC_11_marzo_2011_Municipio.jpgDa qui, l’idea di proporre tematiche differenti (presentarsi, prenotare un viaggio, fare acquisti, essere al ristorante, scrivere una lettera o un e-mail, ricercare un lavoro...) ad ogni mobilità e di creare, in un contesto di plurilinguismo, veri e propri “kit di sopravvivenza”, scritti in Francese e successivamente tradotti in Inglese e nelle altre lingue del partenariato. Tutto il materiale condiviso è nella piattaforma e-learning. Un lavoro arduo e alquanto articolato, il nostro, che ha visto in due anni potenziate le principali lingue straniere dell’UE e appresi negli elementi essenziali il Rumeno e il Polacco. Tra le tante attività svolte desidero segnalare “La ricerca del lavoro nella comunità europea”, organizzata dal partner tedesco. Per i ragazzi, istruiti su come redigere un curriculum europeo nel precedente incontro in Romania sfruttando la piattaforma “europass”, l’apprendimento reale è avvenuto quando, affiancati da un tutor aziendale, hanno messo in pratica ciò che avevano studiato partecipando ad un reale stage formativo in un’azienda locale contattata dalla scuola tedesca. 

Ritengo giusto, pertanto, sia importante per comprendere al meglio questo progetto dare voce a coloro che vi hanno creduto per capire quali competenze e idee abbiano maturato, come siano cambiati, come siano riusciti a risolvere eventuali problemi: 
  
- Dirigente Scolastico, Prof.ssa Elisa Vita
"I progetti rappresentano sempre un’occasione di crescita culturale e di confronto. Sono ricordi indelebili che si portano nel cuore per sempre. Per Daniele Spina coordinare il progetto ADMA è stato un impegno costante che l’ha occupato per tre anni sia per la fase progettuale - durante la quale s’è deciso di utilizzare la piattaforma e-learning per permettere a tutti di condividere le risorse pedagogiche realizzate e di creare un portfolio educativo - sia per la piattaforma Moodle, oggi un validissimo supporto alla didattica in presenza. Utilizzata per la somministrazione di test, di LO (Learning Object) e per la distribuzione di materiale che va ad integrare l’offerta formativa, permette agli studenti l’accesso per attività di recupero e di rinforzo, un’opportunità unica per migliorare notevolmente i processi di apprendimento."

Viaggio_in_Spagna.jpg- Marchei Fiorella, Assegnataria di Funzione Strumentale
"La pianificazione nelle fasi di mobilità in uscita e in entrata ha coinvolto più studenti possibili, i meritevoli ma anche quelli provenienti dai ceti meno abbienti. A tutti è rimasto indelebile il ricordo di una settimana vissuta anche in famiglia, diversa dalla propria, attenta, accogliente."

- Un genitore (Dalla scheda di monitoraggio dopo l’accoglienza di una ragazza spagnola)
"Considero importanti la conoscenza e il confronto tra i nostri ragazzi e i coetanei europei, tutti insieme chiamati a essere cittadini di un'unica entità sovranazionale. L’identità di ciascuno, portatore di altri valori, non sarà mai un freno all’accoglienza."

- Sara Grelli, studentessa
"Ho ancora negli occhi il fascino di ore trascorse in attività tra loro eterogenee, dalle pièces teatrali alla creazione di dialoghi nella lingua del partner e relativa registrazione video, all’incontro con le Autorità, alle escursioni: immagini di una realtà che mi ha fatto scoprire più desiderosa di imparare e che un giorno mi spingerà a tornare. La fiducia in me stessa ne è uscita rafforzata."

- Il Sindaco Giovanni Gaspari nell’incontro ADMA in Municipio con tutti i partners europei
"Esprimo la soddisfazione della Città per questa sua identità europeista e per essere il fulcro di uno scambio tra giovani di diverse nazionalità. È questa l’unica via percorribile per contrastare pericolosi fenomeni xenofobi."

- Prof.ssa Vittoria Milano, Commissione Europea - Concorso “Viaggio in Europa 2012” durante la fase di premiazione di alcune attività del progetto “ADMA”
"Allievi delle III e IV classi Igea, Mercurio, Linguistico hanno prodotto lavori dai quali emerge il loro stupore nello scoprire valori e tradizioni strettamente legati a quelli europei per la comune matrice del mondo romano. Giovani dal cuore sincero e dalla mente aperta, “lievito” che fermenta e indica la strada del futuro alla Comunità Europea. (Roma 07/05/2012)"

Coordinatori.JPGCertamente durante gli incontri di mobilità non è stato facile formare all’uso della piattaforma Moodle, in modalità CLIL, docenti e studenti europei: alle lezioni frontali e ai LO occorre aggiungere i forum, le chat programmate per ogni lunedì sera, le centinaia di e-mail che richiedevano una risposta o la soluzione di un problema, il costante monitoraggio delle attività di circa duecento partecipanti tra docenti e studenti. Il tutto si è tradotto in 53216 record visualizzati (a tanto ammontano ad oggi i miei accessi nella piattaforma), un insieme di attività che mi ha permesso di utilizzare applicazioni del Web 2.0 e di consolidare l’uso del Francese. Soddisfa tutti aver ricevuto in questi giorni lo “Star Project” nella banca dati EST, successivo al giudizio “Molto Buono” assegnato dall’Agenzia Nazionale LLP: qualificano entrambi l’I.I.S. “Augusto Capriotti” sul territorio e ne confermano il ruolo di eccellenza.

È per me un’esperienza davvero emozionante raccontare tutto ciò e contemporaneamente scorrere lo sguardo sulle tante foto dove si legge persino l’invisibile: la consapevolezza che gli stranieri sono amici dalle mille risorse e il desiderio di tutti di far battere ancora quel cuore, l’icona del nostro progetto con un … ADMA 2.

Staff del progetto:
Dirigente Scolastico Prof.ssa Elisa Vita
D.S.G.A Dott. E. Spina
Professori: A.M. Longobardi, M. Giostra, F. Marchei, M. Romain, S. Talvacchia, M.F. Santori, M. Scarponi, M. Amorosi, S. Mancini, M. Vita, D. Fioravanti, P. Talamè.


Daniele_Spina.jpgdi Daniele Spina, Assistente Tecnico dell’I.I.S. “Augusto Capriotti” di San Benedetto del Tronto, Coordinatore del partenariato Comenius “Acteur De Mon Avenir”