Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

LLP
Dobrodošli Hrvatska!


Da oggi la Croazia è il 28° stato dell’Unione europea, ma già da anni partecipa a LLP, perché i programmi europei per l'istruzione anticipano i tempi! Ecco alcuni dati e alcuni esempi
 
Nelle parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: L'Adriatico sta così  tornando a essere  una parte del mondo proiettata verso una maggiore integrazione a beneficio di tutte le nazioni che vi si affacciano o vi gravitano intorno. Al centro delle potenzialità che vi si dischiudono, anziché alla frontiera di un continente scisso in due blocchi, Trieste ritrova la tradizionale fisionomia di crocevia e crogiolo di grandi culture e di innumerevoli comunità. La via della crescita economica dell'intero Nord-Est italiano passa attraverso il rafforzamento dell'integrazione europea dell'Adriatico che oggi compie un altro  passo in avanti.

Oggi celebriamo questo importante traguardo, ma la Croazia partecipa già da alcuni anni al programma Lifelong Learning, nell’ottica di familiarizzare il paese e i suoi cittadini con le politiche e gli strumenti comunitari. La procedura di preadesione, infatti, prevede “la partecipazione ai programmi, agenzie e comitati dell'UE, che ha lo scopo di promuovere la cooperazione fra Stati membri e gli scambi, mira a familiarizzare i paesi candidati con le politiche e gli strumenti comunitari. Essa può interessare vari settori quali l'istruzione, la formazione, la gioventù, l'ambiente, la salute ecc.”

Ecco qui un breve excursus sul graduale ingresso della Repubblica di Croazia al Programma di apprendimento permanente:

Dal 2009 è iniziata la mobilità dei cittadini croati verso gli altri paesi UE

Dal 2010 è stato possibile realizzare partenariati Comenius, Grundtvig e Leonardo da Vinci, partecipare alla mobilità Leonardo da Vinci e alla formazione in servizio Comenius e Grundtvig, nonché alle visite e scambi Grundtvig. Erasmus ha avviato la mobilità degli studenti e del personale, mentre il Programma trasversale ha offerto la possibilità di realizzare Visite di studio.

Dal 2011 in poi la partecipazione ha riguardato tutte le attività dei diversi programmi settoriali.

Qualche dato dall’accesso a oggi:

Erasmus ha visto a oggi 10 studenti italiani in mobilità al di là dell'Adriatico e 180 studenti in ingresso nelle università italiane.

Per quanto riguarda gli Assistenti Comenius, ci sono stati due assistenti italiani in uscita e sei croati in ingresso in Italia. Le scuole di destinazione estere erano la scuola superiore Zagrebačka umjetnička gimnazija s pravom javnosti e la scuola materna Dječji vrtić Čigra, entrambe di Zagabria. Gli assistenti in entrata hanno svolto la loro attività presso il Centro per l'Infanzia "I Girasoli" Livorno, l'IIS U. Mursia Carini do Palermo, l'Istituto comprensivo bagolino di Alcamo e l'Istituto Comprensivo Sinisgalli di Potenza

La Mobilità individuale alunni Comenius è stata avviata per la prima volta da quest’anno, con due alunni dell'ISIS Cartesio di Olevano Romano si recheranno in Croazia presso Gimnazija i strukovna skola Jurja Dobrile, Pazin per 3 mesi dai primi di gennaio 2014, da dove a sua volta partiranno due studenti che frequenteranno la scuola di Olevano.

Per la Formazione in servizio, è possibile attività di formazione in Croazia già dal 2010, ma per il momento solo un’insegnante italiana ha usufruito della possibilità di un job shadowing presso una scuola di Rijeka (Fiume) mentre altre candidature non hanno potuto essere finanziate per mancanza di fondi o di qualità.

Per ora la parte del leone la fanno i partenariati, Comenius, Leonardo da Vinci e Grundtvig: la Croazia ha ben 170 partenariati al suo attivo, di cui ben 64 coinvolgono l’Italia. Per vederli è sufficiente impostare una query su EST: http://www.europeansharedtreasure.eu/search.php?&P0=E.HR

Per concludere, citiamo uno Star Project Comenius che coinvolge diversi paesi, tra cui anche il Liceo Classico Euclide di Cagliari e Gimnazija “Matija Mesic” di Slavonski Brod, intitolato "Come evitare reati e prevenire le aggressioni in Internet"

E visto che il Croato è da oggi anche la 24a lingua ufficiale dell'Unione, salutiamoci familiarmente con l'equivalente del nostro ciao: Bok!

di Lorenza Venturi, Comunicazione, Agenzia LLP