Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Formazione in servizio
Creative Teaching in the Adult Classroom


Due settimane di formazione in servizio a Oxford per acquisire gli strumenti più innovativi per l'insegnamento della lingua inglese.
 
Ho colto l'opportunità del corso di formazione in servizio Grundtvig presso la Lake School of English a Oxford come un'occasione fondante e preziosa. In primo luogo, la lingua inglese, in quanto lingua della comunicazione globale, è in costante evoluzione e, di conseguenza, anche gli strumenti metodologici si stanno rapidamente evolvendo. L'aspetto che rende la formazione in servizio Grundtvig particolarmente significativa è il poter interagire nell'ambito europeo, allargato ai paesi candidati a far parte dell'EU, con colleghi di diversa provenienza e di diverso ambito di insegnamento. Questo rende lo scambio particolarmente stimolante e proficuo.
D'altra parte, la Commissione Europea, nel documento del 2008 “L’Europa è un impegno comune”, ha riaffermato la necessità del multilinguismo.
Le competenze chiave per l'apprendimento permanente, tra cui le lingue comunitarie, sono sempre più necessarie per la realizzazione e lo sviluppo personale, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione.
Le competenze linguistiche sono imprescindibili soprattutto per i gruppi svantaggiati che hanno bisogno di sostegno per realizzare le loro potenzialità educative. Esempi di tali gruppi includono le persone con scarse competenze di base, i giovani che abbandonano prematuramente la scuola, i disoccupati di lunga durata, le persone disabili, i migranti, ecc... Gruppi che risultano essere esemplificativi dell'utenza dei CTP.

DSC_0680.jpgIl CTP di Sesto S. Giovanni
, da sempre in linea con le raccomandazioni della Commissione Europea, ha promosso e promuove l'apprendimento delle lingue comunitarie attraverso un'ampia articolazione di corsi e di livelli e ha sempre sostenuto e incoraggiato la mobilità e la formazione in servizio degli insegnanti.
Il corso che ho scelto di frequentare alla Lake School di Oxford, Creative Teaching in the Adult Classroom, della durate di due settimane, si è rivelato particolarmente utile e stimolante.
In primo luogo, molti dei materiali proposti erano stati preparati dai tutor del corso e sono facilmente adattabili alle esigenze dei nostri studenti. In secondo luogo, tra le varie attività proposte, vorrei sottolineare in modo particolare quelle che richiedono l'utilizzo di mezzi audiovisivi.  Ad esempio, l'utilizzo di brevi film senza audio è particolarmente efficace per mettere gli studenti in grado di raccontare una storia. Oppure si possono utilizzare le scene di un film sotto forma di fotogrammi per ricostruire una storia o completare una canzone.  Le canzoni si possono utilizzare in modi più originali rispetto al semplice completamento. Ad esempio, si possono usare gli omofoni, oppure ritagliare le strofe di una canzone e poi farle riordinare durante l'ascolto.
Durante le due settimane è stata proposta un'ampia varietà di tecniche con immagini, testi, dialoghi e film; sono state create attività per rendere la grammatica particolarmente significativa; attività per facilitare la memorizzazione dei nuovi vocaboli che, nello studente adulto o senior, è particolarmente difficile.

session_lake_school.jpgNel corso di ogni sessione, la tutor ha sempre lasciato ampio spazio per la discussione della nostra personale esperienza di insegnamento sull'argomento trattato. La tutor, oltre a fornire un'ampia gamma di metodologie dell'insegnamento della lingua inglese, ha anche presentato la ricerca metodologica più aggiornata sull'apprendimento della lingua inglese. Allo stesso tempo è stato sempre discusso se e come le attività proposte potessero essere adattabili alla realtà dei Paesi degli insegnanti del gruppo.
In aggiunta a tutto ciò, sono state fornite indicazioni bibliografiche e, soprattutto, è stata fornita un'ampia sitografia.  E' stato anche aperto un blog ad hoc.
Durante la permanenza a Oxford sono state proposte anche varie attività di tipo culturale: visita guidata alla città e passeggiate lungo il Thames Path, serate di socializzazione al pub con gli insegnanti della scuola. Quello che però è stato particolarmente rilevante sono state le visite alla Gosford Hill Comprehensive  School e all'Oxford City College.
Alla Comprehensive School l'attività didattica era in corso, essendo giugno, e molti studenti erano impegnati negli esami. Una grande differenza rispetto alle scuole italiane è rappresentata dalla presenza di una bellissima biblioteca e di spazi comuni per la socializzazione degli studenti al di fuori delle attività in classe.
Il College, invece, è una realtà complessa che ingloba una vera e propria università, la formazione superiore e quello che potrebbe essere più simile al CTP, in quanto sono attivati corsi per fornire ai nativi e agli immigrati gli strumenti base di literacy e numeracy.

DSC_0678.jpgUna volta ritornata in Italia, ho presentato la mia esperienza di formazione all'ultimo Collegio dei Docenti dell'anno scolastico. La presentazione, avvenuta attraverso slide, ha suscitato molto interesse e, soprattutto, ha incoraggiato i colleghi a presentare la propria candidatura per un corso di formazione in servizio  Comenius o Grundtvig.
Nel mese di settembre e ottobre ho avuto incontri con i colleghi dei CTP del territorio che concorreranno all'istituzione dei CIPIA a partire dall'anno scolastico 2014/2015, avviando in tal modo una condivisione di buone pratiche.
Per quanto concerne invece  la mia personale carriera, la formazione in servizio è stata di enorme beneficio in quanto nelle mie classi sto positivamente sperimentando le tecniche apprese e oggi sono in grado di produrre materiali originali, adatti ai livelli delle mie classi. L'uso del materiale video si sta rivelando particolarmente stimolante e utile nello sviluppare le capacità di speaking dei miei allievi. Oggi sono in grado di scegliere tra una gamma molto più ampia di approcci, tecniche e materiali da scegliere e utilizzare. Allo stesso tempo anche le mie personali conoscenze linguistiche risultano ampliate, soprattutto attraverso l'acquisizione di espressioni linguistiche di uso corrente.
Il risultato della formazione linguistica si riflette e si rifletterà anche sull'istituzione scolastica a cui appartengo, in quanto un'insegnante maggiormente qualificata rappresenta una risorsa sia per gli studenti che per l'istituzione tout court.

Per quanto già consapevole dell'importanza dell'uso dell'informatica nell'insegnamento della lingua  straniera, la formazione mi ha dato la possibilità di sperimentare differenti modalità di impiego delle nuove tecnologie e il sito è una miniera per quanto riguarda il supporto tecnico nell'utilizzo delle tecnologie per l’insegnamento della lingua inglese.
L'esperienza di formazione Grundtivig ha incrementato la consapevolezza della fondatezza di questo programma di finanziamento della formazione  in servizio per svariate ragioni.
In primo luogo, per il confronto ad ampio raggio con i colleghi europei e, soprattutto con quelli dei paesi emergenti; in secondo luogo ha rappresentato un forte stimolo a implementare le mie competenze professionali, e in terzo luogo, ma non ultimo, è risultato proficuo per incoraggiare i colleghi a partecipare  a Grundtvig/Comenius grant. Il mio impegno sarà quello di informare sulle procedure e la specificità della progettazione.
Nei mesi successivi alla formazione in servizio è continuato lo scambio con i colleghi del corso sia attraverso i social network che lo scambio di mail. Inoltre il personale insegnante e lo staff della Lake School è sempre stato disponibile nel feedback .
L'aspetto che rappresenta  il valore aggiunto è dato dal confronto e scambio con un'Europa che va includendo Paesi con culture e sistemi scolastici molto diversi da quello italiano.
E' imprescindibile nella società della comunicazione globale aprirsi a questo spazio che rappresenta una fonte rigenerante dal punto di visto professionale e umano.


foto_tessera_2.jpga cura di Antonia Pagano, Professoressa del CTP- aggregato all'I.C. "Martiri della Libertà" - Sesto San Giovanni (MI).