Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN EVIDENZA

Comenius
Job-Shadowing : un’opportunità da cogliere


Con le borse per la formazione in servizio Comenius è possibile anche effettuare attività di job-shadowing presso una scuola o un'organizzazione del settore istruzione per osservare il lavoro dei colleghi, scambiare esperienze, acquisire nuove strategie di insegnamento o di valutazione e molto altro ancora...
 

In occasione della prossima scadenza per l'invio di candidature per la formazione in servizio, desideriamo porre l’accento su una delle attività fra le più utili e interessanti e finora meno conosciute, per la quale è possibile presentare la propria candidatura: il job-shadowing.

Possibile già durante il programma Socrates, l’attività di job-shadowing è un’attività di formazione di tipo più informale che si svolge solitamente in una scuola o in un'organizzazione che si occupa dell’istruzione scolastica (ad esempio una ONG o un'autorità pubblica) e che risponde appieno agli obiettivi e alle finalità che il Programma di apprendimento permanente si pone.

Molte sono le attività che si possono svolgere durante il periodo di job-shadowing :
osservazione;
insegnamento nella propria lingua /nella lingua di comunicazione/nella lingua del paese ospitante;
scambi di esperienze con i colleghi stranieri;
acquisizione di nuove strategie di insegnamento, di valutazione, ecc.

Il  job-shadowing, dunque, è un'occasione per fornire ai partecipanti competenze, tecniche e metodi da applicare concretamente nell'attività didattica e per favorire lo scambio di esperienze e buone pratiche. Inoltre questa esperienza stimola l’uso delle lingue straniere, il lavoro di gruppo e la collaborazione fra insegnanti di paesi diversi, contribuendo a realizzare concretamente la tanto auspicata dimensione europea.

Per organizzare un  job-shadowing è necessario prendere contatti con una scuola straniera, nonché organizzare insieme un programma giornaliero delle attività che si intendono svolgere nel periodo di formazione.

Ogni strada (purché lecita!) è buona per ricercare una scuola straniera interessata al job-shadowing: per esempio se la scuola di appartenenza è inserita in un Progetto europeo (Comenius o altro) potete provare a contattare le scuole partner; oppure se il Comune in cui vivete è gemellato con altre città straniere potete provare a trovare contatti con scuole di queste città; o ancora, a volte può essere sufficiente una ricerca tramite internet; e infine, perché no, potete ricorrere alle conoscenze personali…. Una raccomandazione importante è che la scuola straniera individuata appartenga a uno dei paesi partecipanti al Lifelong Learning Programme.

Job_Shadowing5.jpgSolitamente viene scelta all’interno della scuola una figura di contatto, una sorta di tutor che accompagni il docente nel periodo in cui starà a scuola e che lo aiuterà nelle sue necessità anche pratiche. Per ottenere poi il massimo del valore aggiunto da quest'esperienza, il  job-shadowing potrebbe essere reciproco. Infatti, anche se l’attività di formazione deve rispondere al profilo e alle esigenze del singolo, questa esperienza non è solo “personale”, ma deve essere utile in classe, nell’istituto, sul territorio in cui si lavora. Per questi motivi si sottolinea l’importanza delle fasi di preparazione - monitoraggio - valutazione - disseminazione dei risultati.

Inoltre, il  job-shadowing potrebbe essere una occasione propizia per stabilire contatti utili alla nascita di Partenariati  Comenius.

All’atto pratico, al momento della candidatura è necessario allegare al modulo di candidatura debitamente compilato un invito da parte della scuola ospitante, nonché dettagliare accuratamente il programma giornaliero nella sezione appositamente prevista dal modulo di candidatura (3.2.2).

Leggi il racconto "Un'esperienza di job-shadowing nella terra di Darwin" di Roberto Greco, docente di scienze della terra e biologia al Liceo Artistico "B.Cassinari" di Piacenza e della sua mobilità presso l’Earth Science Education Unit - Keele University (UK) dal 6 aprile al 18 maggio 2008

di Chiara Borghi, Ufficio Mobilità Comenius, Agenzia LLP