MODULI per conoscere le procedure che gli aspiranti sono chiamati a seguire e reperire i documenti necessari. Ma la lettura dei criteri di priorità che dovranno essere applicati nella valutazione delle proposte presentate, della Guida del candidato e dei moduli che dovranno essere compilati mi ha sollecitato a fare alcune riflessioni che desidero condividere con voi.
Innanzitutto, si sta completando il quadro delle attività previste dal Programma. Quest’anno Comenius e Grundtvig offriranno nuovi possibili percorsi...[Leggi tutto]" />
Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IL TEMA IN DISCUSSIONE

LLP
Ottobre LLP: tempo di invito a presentare Proposte per il 2009



LLP sta dunque entrando nel suo terzo anno di vita...

La Gazzetta Ufficiale dell’Unione, l’8 Ottobre, ha pubblicato l’invito a presentare proposte di attività che potrebbero ricevere un contributo finanziario comunitario. Rimando alla sezione MODULI per conoscere le procedure che gli aspiranti sono chiamati a seguire e reperire i documenti necessari. Ma la lettura dei criteri di priorità che dovranno essere applicati nella valutazione delle proposte presentate, della Guida del candidato e dei moduli che dovranno essere compilati mi ha sollecitato a fare alcune riflessioni che desidero condividere con voi.
Innanzitutto, si sta completando il quadro delle attività previste dal Programma. Quest’anno Comenius e Grundtvig offriranno nuovi possibili percorsi...[Leggi tutto]
 
Con Comenius Regio le autorità in materia d’istruzione decentrate sul territorio potranno farsi parte attiva di progetti di collaborazione con una istituzione analoga in un altro paese, coinvolgendo nel progetto organismi ed istituzioni che ai livelli locali hanno un ruolo nei processi educativi - dalle scuole alle famiglie, dalle associazioni giovanili ad altri enti che operano sul territorio, dagli istituti di formazione alle parti sociali - coordinandone le attività che decideranno di realizzare insieme ed in accordo con il consorzio dell’altro paese. Si dà dunque avvio a Comenius Regio, uno strumento per dare evidenza e spessore alla realtà dell’educazione come processo con tanti protagonisti. Leggi l'articolo Al via dal 2009 i Partenariati Comenius Regio per approfondimenti.

In Grundtvig, invece, sono state rinforzate le occasioni di incontro e le opportunità di mobilità dei discenti adulti e dei loro formatori - di solito meno abituati a muoversi ed al confronto con altri. Infatti, le opportunità che finora erano date, con successo, agli insegnanti grazie a Comenius, vengono ora riproposte anche per i formatori impegnati con gli adulti, sotto forma di assistentato, visite e scambi. E per i discenti potranno essere organizzati degli incontri specifici, i cosiddetti workshop. Un’attenzione particolare viene poi posta ai discenti più anziani ed ai gruppi di volontariato, offrendo anche a loro l’occasione di organizzare visite e scambi. L’educazione informale e non formale dunque trova nelle nuove azioni, insieme a quella formale, spazio e riconoscimento. Leggi l'articolo Docendo discimus per approfondimenti.

Leggendo poi le priorità strategiche, i temi cioè sui quali i candidati s’impegneranno a costruire e realizzare il loro progetto e che gli esperti valutatori considereranno nel giudicare le proposte, mi sembra di vedere la conferma dello stretto legame che si è voluto creare fra il Programma e le politiche comunitarie volte a migliorare la qualità dei sistemi di istruzione e formazione, nella convinzione che il Programma LLP debba essere il luogo della sperimentazione della ricerca e dell'innovazione.

Se pensiamo ai 5 benchmarks del Programma di lavoro «Istruzione e formazione 2010» da raggiungere appunto entro il 2010, ai relativi 15 indicatori e alle conclusioni sullo stato dell’arte nel raggiungere gli obiettivi, presentate nel Rapporto 2008 della Commissione (Progress towards the Lisbon objectives in Education and Training), ci rendiamo conto che molto resta ancora da fare in materia di abbandono precoce, di capacità di lettura, di presenza negli studi secondari, di laureati in materie scientifiche e tecnologiche, di partecipazione degli adulti all’apprendimento permanente. L’invito a presentare proposte, con le sue priorità nelle quali si parla di attenzione all’acquisizione di competenze di base, di innovazione nel sistema e nei metodi, di efficienza ed equità, deve essere letto soprattutto come un richiamo a contribuire, nell’agire quotidiano, alla crescita di un’istruzione di qualità di cui indicatori e benchmarks sono un segno.

La partecipazione dunque ai programmi europei delle nostre istituzioni, dei docenti e dei loro studenti, di tutti coloro che dei processi educativi sono protagonisti, non può essere una scelta di pochi volenterosi, curiosi ed interessati, estranea all’offerta formativa, ma di questa è parte integrante, essenziale di un percorso verso la realizzazione di un’istruzione di qualità, attenta al governo dell’innovazione e del cambiamento, consona alle richieste dei nostri tempi.

fiora100.jpgdi Fiora Imberciadori, coordinatore Agenzia Nazionale LLP Italia
Comenius, Erasmus, Grundtvig, Visite di Studio