Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

IN AZIONE

Comenius
Odyssey of Kindness 2009 - un assistente Comenius in Ungheria entra nella rete della solidarietà


Durante la sua "positiva e sorprendente" esperienza di assistentato in Ungheria, Raimondo Gaviano ha avuto modo di partecipare in prima persona ad un progetto di solidarietà contro la leucemia
 

L’Ungheria è tra i paesi del centro Europa, quello che ha la più alta incidenza di casi di leucemia infantile.

In considerazione di ciò nel corso della mia positiva e sorprendente esperienza di assistentato Comenius in Ungheria nella “Kodály Zoltán Ének-zenei Általános Iskola és Tallinn Alapfokú Mòvészetoktatási Intézmény” di Szolnok ho pensato di organizzare un piccolo aiuto per ricordare quanto sia necessario un sostegno costante per conseguire l'obiettivo irrinunciabile di rendere leucemie, linfomi e mieloma mali sempre più guaribili.

Tale esigenza è maturata durante i mesi invernali trascorsi nella scuola quando ho avuto modo di vivere di persona la tragedia di un piccolo scolaro che ha perso il fratello di leucemia, dopo una lunga degenza in ospedale a Budapest.

Immagine dal documentario di Arunas MatelisSpinto dalla necessità di dare il mio piccolo aiuto ho avuto la fortuna di conoscere, tramite una sua collaboratrice, il documentarista lituano Arūnas Matelis che con il suo studio cinematografico Nominum ha creato il progetto /in_azione/comenius/Project-Description-Odyssey-of-Kindness.pdf Odyssey of Kindness - Kino Gerumo Odiseja 2009. Lo scopo di questo progetto è di sollecitare l‘opinione pubblica sulla malattia anche  organizzando visioni del documentario "Before Flying Back to the Earth" che tratta della vita quotidiana di piccoli malati di leucemia nell‘ospedale pediatrico di Vilnius in Lituania.

Non è solo un’esperienza cinematografica che Arūnas Matelis e i suoi collaboratori desiderano lanciare, ma è soprattutto un’azione di civiltà. Questa odissea interculturale, partita dalla Lituania, si propone di catturare l’attenzione sui problemi dei bambini malati di cancro e di incoraggiare tutte le azioni possibili di sostegno e di informazione.

In questo contesto il documentario non vuole che essere un piccolo vettore che possa convogliare quante più “good actions” possibili.

Durante un viaggio in Lituania ho avuto in dono una copia gratuita del documentario e, ricevuto l‘invito ufficiale da parte del Project coordinator dell‘iniziativa Daina Pupkevičiūtė, una volta tornato a Szolnok ho predisposto una serie di lezioni in lingua inglese e ungherese sulla malattia e successivamente una visione aperta a tutta la cittadinanza del documentario anche grazie al prezioso sostegno della Head teacher della scuola dottoressa Petőné Balázs Erzsébet e delle due professoresse di Inglese Makai Ilona e Papp Nòra.

In seguito si è pensato alla “good action” del progetto e in questo ci è venuta in sostegno una delle insegnanti d’arte della scuola, Fàbiàn Gabriella, che insieme ad alcuni scolari della scuola hanno creato con le loro mani dei giocattoli con materiali di riciclo che sono stati poi successivamente donati all’ospedale pediatrico di Vilnius dove è stato girato il documentario di Arūnas Matelis.

“Odyssey of Kindness 2009” Il sostegno concreto della Kodaly Iskola di Szolnok (Ungheria) nella lotta alla leucemia. from R.G. on Vimeo

.

Inserendosi in una serie di simili iniziative che si sono già svolte in altre parti del mondo (Giappone, Olanda, Stati Uniti ecc.) si crea, in tale maniera, una piccola “rete della carità”, che permette una migliore conoscenza di questa malattia che colpisce ancora tantissime persone in tutto il mondo, ma è soprattutto un aiuto concreto per i bambini, per i loro genitori e per tutti i medici che quotidianamente lottano contro la leucemia.

Personalmente sono stato davvero contento ed entusiasta di avere fatto parte dell’iniziativa anche perché partecipare ad un progetto del genere non può che arricchire il bagaglio umano, professionale e culturale di tutti, senza perdere mai di vista quello che è il fine ultimo dell’azione educativa e formativa di tutti: la donna e l’uomo del domani, "cittadina/o" del mondo sempre con il cuore aperto a chi è meno fortunato di noi.

Arunas Metelis al Directos Guild of AmericaBefore Flying Back to the Earth” è uscito nel 2005 ed è stato premiato nei più importanti festival di cinema documentario del mondo:

  • premio di Silver Wolf, International Documentary Film Festival Amsterdam (IDFA),
  • premio di Golden Dove, International Leipzig Festival for Documentary and Animated Film
  • premio principale di Festival Documenta Madrid
  • premio Spirit Award for Documentary, Brooklyn International Film Festival,
    Grand Prix di Pärnu International Film Festival
  • Menzione speciale del Jury, Silverdocs Festival, USA
  • premio di Veliki pečat international competition, ZagrebDox Film Festival
  • e nell‘anno della sua uscita è stato designato come uno dei migliori documentari mondiali a carattere sociale.


 

Guarda la galleria fotografica
Comenius - Odyssey of Kindness 2009



Raimondo Gavianodi Raimondo Gaviano
Assistente Comenius 2008/2009, Szolnok, Ungheria


editing LV




La classe 5a della scuola Kodaly di Szolnok