Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

Partenariati bilaterali

I partenariati scolastici bilaterali coinvolgono due scuole di due paesi diversi e si propongono di promuovere la diversità linguistica in Europa incentivando l'uso e l’apprendimento di tutte le lingue comunitarie ufficiali, in particolare quelle meno diffuse e meno insegnate, attraverso le attività di cooperazione transnazionale che gli alunni dei due paesi svolgeranno su un tema d'interesse comune.

Gli argomenti del partenariato possono riguardare comprensione plurilingue o Content and Language Integrated Learning (CLIL).


LO SCAMBIO DI CLASSE

I partenariati bilaterali prevedono obbligatoriamente la realizzazione di uno scambio reciproco di classe, tra allievi di minimo 12 anni di età: devono partecipare allo scambio almeno 10 alunni per scuola e lo scambio deve durare almeno 10 giorni.
Durante lo scambio gli alunni devono lavorare intensamente insieme alle attività previste dal partenariato per poter, poi, realizzare un prodotto finale comune. Tutto ciò rappresenta una significativa esperienza interculturale che viene amplificata dal fatto di soggiornare in un altro paese entrando in contatto diretto con un’altra cultura, un’altra lingua e soprattutto con la vita quotidiana, scolastica e non, di altri ragazze e ragazzi.

È consigliato che:
- gli alunni partecipino attivamente anche alla scelta del tema e si sentano protagonisti del progetto
- siano coinvolti nelle attività anche insegnanti non di lingua straniera
- siano previste almeno 20 ore di insegnamento della lingua del partner qualora questa non faccia parte del curricolo della scuola
- le attività da svolgere nell'ambito del partenariato siano integrate nelle normali attività della scuola e rientrino nel curricolo di studi degli alunni interessati, possibilmente in un’ottica interdisciplinare
- sia previsto un prodotto finale bilingue realizzato attraverso il lavoro comune dei due gruppi di alunni

In fase di programmazione :
- è importante prestare particolare attenzione al piano delle attività, dal momento che la scuola riceverà un finanziamento per due anni.
- è possibile realizzare un incontro dei docenti presso la scuola partner per preparare lo scambio degli alunni, questa attività va programmata contestualmente alle attività del partenariato e inserita nel modulo di candidatura.

DESTINATARI

Sono eleggibili soltanto gli istituti secondari statali e paritari di primo e di secondo grado con alunni di età non inferiore ai 12 anni e i centri di formazione professionale a gestione diretta o convenzionata da parte delle regioni, con corsi di durata non inferiore a due anni, frequentati da allievi di età non superiore a 20 anni.

DURATA

La durata è di due anni scolastici consecutivi.
È previsto un monitoraggio in itinere da parte dell’Agenzia nazionale sulle attività svolte.

SCADENZA
21 febbraio 2013

PERIODO DI ATTIVITA'
1° agosto 2013 - 31 luglio 2015