Questo sito è l'archivio del programma LLP 2007-2013.
Per informazioni sul nuovo programma europeo per l'istruzione, la formazione, i giovani e lo sport 2014-2020 consultare: erasmusPlus.it

Sostegno finanziario

Regole finanziarie per le organizzazioni italiane

L’organizzazione italiana che presenta la candidatura (come coordinatore o come partner), nella compilazione del proprio preventivo di spesa, dovrà basarsi sulle seguenti regole stabilite dall’Agenzia Nazionale italiana:

­ Il finanziamento è una quota variabile (per ognuna delle organizzazioni partecipanti) definita in base alla durata della mobilità, al numero dei volontari e ai paesi coinvolti nella mobilità a cui si aggiunge un contributo forfetario a copertura dei costi organizzativi dello scambio.

­ Ogni organizzazione riceve un finanziamento sia per inviare i propri volontari all’estero sia per ospitare i volontari provenienti dall’organizzazione del paese partner.

­ Ogni organizzazione riceve un contributo dalla propria Agenzia Nazionale. Tale finanziamento viene erogato unicamente alle organizzazioni che partecipano al Progetto e non direttamente ai singoli partecipanti

Per l’organizzazione straniera, saranno applicate le regole stabilite dall’AN competente.

1. Finanziamenti destinati all’invio dei volontari in partenza dall’Italia
• contributo forfetario a volontario, per l’organizzazione della mobilità, per coprire i costi organizzativi (contatti con l’organizzazione partner, preparazione pedagogica, linguistica e culturale, comunicazione con i volontari all’estero, follow-up e altri costi di organizzazione). Tabella B- Riga B1.
Max 500 euro a volontario

• un contributo per i costi di viaggio calcolato sulla base del costo reale per ogni singolo partecipante.
Max 500 euro a volontario
Giorni di viaggio: L’Agenzia Nazionale riconoscerà fino ad un massimo di 2 giorni per il viaggio.

2. Finanziamenti per ospitare i volontari del paese partner in Italia
• un contributo forfetario a volontario per coprire costi organizzativi.  Tabella B- Riga B2
Max 250 euro

• un contributo forfetario per ogni volontario del paese partner a copertura dei costi di vitto e di alloggio (trasporti locali, assicurazione, supporto personale, pedagogico, linguistico e culturale). Tale contributo è pari al 75% delle tariffe previste per l'Italia di cui alla tabella sotto indicata.


MASSIMALI DELLE TARIFFE EUROPEE PER L’ANNO 2013 GIA’ RICALCOLATE AL 75% DEI COSTI PER IL SOGGIORNO IN ITALIA

Esclusi i costi di viaggio e visto

Paese

Importo per 3 settimane

Importi addizionali per settimane successive
(4-8
settimane)

IT

Euro 1.557,00

Euro 160,00


Esempio per il calcolo di soggiorno:

Il beneficiario italiano ospita 5 volontari per 4 settimane. L’importo relativo al soggiorno sarà calcolato nel seguente modo:

1.557,00 Euro (importo per 3 settimane)+ 160,00 Euro (importo per la settimana successiva)= 1.717,00 Euro totale a persona per 4 settimane

1.717,00 euro x 5 = 8585,00 euro importo totale per il soggiorno dei 5 volontari

Si prega di indicare un numero intero di settimane, in quanto questo sarà la base per il calcolo della sovvenzione: se si indica un numero di settimane + / - alcuni giorni, il numero di giorni aggiuntivi non saranno presi in considerazione per il calcolo di quanto dovuto dalla AN.

Per chiedere ulteriori informazioni circa le procedure della valutazione della candidatura o per accedere agli atti della selezione inviare una e-mail all'indirizzo llp_valutazione.budget@indire.it.

Informazioni aggiornate all'Invito a presentare proposte per il 2013




Si ricorda che la durata minima di un periodo di volontariato è di 3 settimane piene (21 giorni).